Sistema integrato 2 Proteomil + 2 Osebo

100.00 IVA esclusa

Per la perdita di grasso corporeo, riduzione del senso di fame e riduzione del punto vita.

Category:

Descrizione

Sistema Integrato Naturale

Per la perdita di grasso corporeo, riduzione del senso di fame e riduzione del punto vita.
Il sistema integrato comprende 2 confezioni da 300g di Proteomil + 2 confezioni da 30 capsule di Osebo.

100% sicuro – 100% naturale – 100% approvato 

divisore

Negli ultimi anni i paesi industrializzati hanno assistito ad un rapido e progressivo aumento della prevalenza dell’obesità, sia per il miglioramento delle condizioni economiche che per la diffusione di uno stile di vita sedentario. Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità, il 39% degli adulti era sovrappeso e il 13% era obeso in tutto il mondo nel 2016. L’obesità è una malattia cronica ed è uno dei principali fattori di rischio per lo sviluppo del diabete di tipo 2 (T2DM) e delle sue comorbilità. L’insulino-resistenza è la principale causa di obesità e DM2 e i trattamenti sensibilizzanti dell’insulina si sono dimostrati efficaci nella prevenzione del diabete e nell’induzione della perdita di peso. L’intervento clinico di prima linea per l’obesità e il DMT2 è il cambiamento dello stile di vita, ma questo è insufficiente in molti pazienti, pertanto è spesso necessaria una terapia farmacologica. L’obesità e il T2DM sono anche associati ad un’aumentata infiammazione, con aumenti della proteina reattiva C (CRP), fibrinogeno plasmatico e altre proteine ​​in fase acuta.
Garcinia mangostana Linn., Noto anche come mangostano, è un albero sempreverde originario del sud-est asiatico, i cui frutti sono stati utilizzati nella medicina tradizionale per trattare diverse condizioni per secoli. I principali fitochimici presenti nel mangostano sono le alfa e gamma mangostine, gli xantoni isoprenilati, una classe di metaboliti secondari ampiamente noti per le loro proprietà antiossidanti, ma recenti evidenze hanno suggerito un possibile ulteriore ruolo nel trattamento dell’obesità e del DMT2. Studi preclinici mostrano infatti proprietà ipoglicemizzanti possibilmente attraverso un’attività alfa-glucosidasi e iperplasia delle cellule beta pancreatiche negli animali trattati con mangostina. Inoltre, l’evidenza in vitro suggerisce che l’alfa-mangostina è un potente inibitore della lipasi pancreatica, analogamente al farmaco anti-obesità reperibile in commercio, ed è in grado di indurre apoptosi e lipolisi nei preadipociti attraverso l’inibizione della sintasi dell’acido grasso, potenzialmente inibendo l’accumulo di grasso in vivo [7]. È stato anche riportato che il mangostano riduce l’infiammazione attraverso diversi percorsi [8-10]. Inoltre, la ricerca sugli animali condotta su topi con obesità indotta dalla dieta (DIO) trattati con alfa-mangostina riportano perdita di peso, steatosi epatica attenuata, diminuzione del glucosio nel siero e profilo lipidico migliorato attraverso la proteina chinasi attivata da Sirtuin1-AMP e il recettore attivato dal proliferatore del perossisoma (PPAR) ) percorsi gamma. Gli studi pilota condotti su soggetti umani puntano nella stessa direzione di quelli preclinici, con significativi miglioramenti riportati nei marcatori infiammatori, perdita di peso e riduzione della circonferenza della vita e un eccellente profilo di sicurezza e tollerabilità.
Ad oggi, non è stato condotto alcuno studio per valutare principalmente l’effetto del mangostano sulla resistenza all’insulina. L’obiettivo di questo studio pilota è stato quello di valutare la sicurezza, la compliance e l’efficacia del mangostano sulla resistenza all’insulina, sul controllo del peso e sullo stato infiammatorio in pazienti donne gravemente obese con insulino-resistenza. Segnaliamo risultati promettenti, con una potente riduzione di insulina.

divisore

Consulta il Dott. Francesco Principe, specialista in Diabetologia, Endocrinologia e malattie del Ricambio
Tel. 06 5577552 / Cel. 339 2662454

divisore

scheda-tecnica-vai

SCARICA IL SEGUENTE MATERIALE DI APPROFONDIMENTO:

– GARCINIA MANGOSTANA E PERDITA DI PESO

– STUDIO CLINICO CONDOTTO PRESSO L’UNIVERSITÀ LA SAPIENZA DI ROMA – POLICLINICO UMBERTO I

– IL MANGOSTANO E L’INSULINO RESISTENZA

– IRRESISTIBILMENTE SNELLA